• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
E-mail Print PDF

 

Il Coro Lirico dell'Umbria

Costituito da un affiatato gruppo di artisti di coro con solida esperienza del teatro d'opera,  
il Coro Lirico dell’Umbria rappresenta da oltre un trentennio la realtà lirico-corale più stabile della regione, nella quale ricerca la
collaborazione dei migliori musicisti e cantanti solisti, mantenendo uno stretto legame con gli appassionati di questa grande tradizione culturale.
La qualità artistica del Coro Lirico dell’Umbria e dei suoi solisti è garantita da una valida équipe di musicisti professionisti che ne curano la formazione vocale e la preparazione corale, lo studio musicale e scenico-teatrale, sotto l'attenta supervisione del direttore artistico, il maestro Alessandro Nisio, raffinato musicista, musicologo e regista.

Il primo organico venne allestito nel 1987 da Salvatore Silivestro per una memorabile LUCIA DI LAMMERMOOR presso il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, prestigiosa istituzione con la quale il Coro continuò a collaborare in numerose opere nel corso degli anni successivi, accumulando un prezioso patrimonio di esperienza teatrale ed un ricco repertorio operistico. Sotto la direzione di Carlo Palleschi, e poi di Claudio Fabbrizi, il nucleo originario si accrebbe e decise la costituzione di una vera e propria associazione di artisti di coro d'opera, la cui esistenza si è sempre dimostrata preziosa nel territorio regionale e nazionale. 
Dalla sua fondazione il Coro ha prodotto ed eseguito una grande quantità di concerti lirici per associazioni, enti e istituzioni, partecipando a festival di prestigio come la Sagra Musicale Umbra. Insieme all'Orchestra Sinfonica Italiana Monteverdi ha eseguito in varie città la monumentale IX Sinfonia di Beethoven, quindi la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi.

Il repertorio
teatrale resta
tuttavia il filone principale della sua attività e il suo terreno di elezione, sul quale l'Associazione del Coro si adopera anche a una propria produzione autonoma, spesso con originali soluzioni come le cosiddette opere raccontate, sia in forma scenica o di concerto.
Nell'ultimo ventennio il Coro si è fatto conoscere a livello nazionale, fornendo i suoi artisti per gli organici delle opere più celebri del grande repertorio in manifestazioni liriche estive piccole e grandi, fra cui Benevento, Viterbo, Caserta, Taranto, Castelfranco Veneto,
Montebelluna, Massa Marittima, Chiusi, Cortona; in regione a Terni, Narni Opera, Panicale, Rotecastello, Preggio Opera Festival. Nel capoluogo collabora ormai stabilmente con il MusicFestPerugia.

La sua massima finalità statutaria rimane quella di ridare vita in tempi brevi ad una stagione lirica stabile nella città di Perugia e nel nostro territorio. Per questo ha elaborato recentemente insieme ai comuni e ai teatri del Lago l'ambizioso progetto OPERA TRASIMENO, che intende rispondere in maniera organica, con una vera e propria stagione lirica anche openair, alla richiesta di cultura espressa dagli abitanti e dai visitatori stranieri di quel territorio, così ricco di suggestioni paesaggistiche e di memorie pucciniane (vedi brochure).